Lunedi 19 02 2018 - Aggiornato alle 06:55

Il Borgo più bello d'Italia: Sambuca di Sicilia in festa
Sambuca di Sicilia Il Borgo più bello d'Italia in festa

Sambuca di Sicilia dopo la conquista del titolo di Borgo più bello d'Italia, avvenuta il giorno di Pasqua nel corso della trasmissione di Rai3 Alle Falde del Kilimangiaro, si prepara alla "Festa del Borgo" sabato sera

- 18/08/2016

È Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento, il borgo più bello d'Italia che conquista dunque il titolo di "Borgo dei borghi 2016". Sabato 19 agosto una serata speciale animerà il centro della medievale cittadella per quella che sarà appunto la "Festa del Borgo" e che si svolgerà in Corso Umberto, la strada principale del paese. Spettacoli musicali, performance, gruppi itineranti e il primo “Street Food Fest” organizzato a Sambuca, con il gustoso cibo da strada tipico della tradizione siciliana.

"Sarà un evento - dicono il sindaco Leo Ciaccio e l'assessore al Turismo Giuseppe Cacioppo - che metterà insieme la tradizione alimentare siciliana con i prodotti tipici locali come la vastedda del Belice o le minne di virgini". I festeggiamenti culmineranno con l'apposizione della targa commemorativa del "Borgo dei Borghi" sul Palazzo dell'Arpa, sede del Municipio, alla presenza di autorità regionali civili, religiose e militari. Alla cerimonia ha annunciato la sua partecipazione anche il presidente della Regione Sicila, Rosario Crocetta. 
 
Sambuca di Sicilia dopo la conquista del titolo di Borgo più bello d'Italia, avvenuta il giorno di Pasqua nel corso della trasmissione di Rai3 Alle Falde del Kilimangiaro, in questi ultimi mesi è stata presa d'assalto da migliaia di turisti che hanno potuto ammirare le bellezze paesaggistiche e architettoniche del Borgo: dall'area archeologica di Monte Adranone al Lago Arancio; dal Palazzo Panitteri, che ospita anche il Museo archeologico e quello del vino, alla Fondazione dove sono esposte le opere del pittore Giambecchina; dai vicoli saraceni in cima all'abitato, dove gli arabi avevano costruito un castello nella zona dell'attuale Belvedere, alla Chiesa Madre chiusa in seguito al terremoto del '68 e che adesso si sta tentando di far restaurare. 
 
Proprio la Matrice sarà riaperta nuovamente stasera, 17 agosto, per il terzo anno consecutivo, con il concerto dal titolo "Quest'Arpa ha un suon che riempie le vie del Cor". A suonare l'arpa, che è anche il simbolo di Sambuca, sarà Romina Copernico accompagnata dal violino di Pippo Di Chiara.
 

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione